Traslochi green e solidali anche in Italia: Crown Workspace ricolloca gli uffici e fa del bene

Il Giving back Project di Crown Workspace vuole ridurre rifiuti e impatto ambientale, donando ciò che non serve più. Calza (Crown Workspace): “Cerchiamo di trasmettere i valori della sostenibilità ai nostri clienti”

Anche in Italia arriva il trasloco per uffici green e solidale, grazie al Giving back Project di Crown Workspace, business unit che si occupa di traslochi di uffici riducendo al minimo le interruzioni e i disagi per l’azienda, che fa parte del gruppo internazionale Crown Worldwide.

L’idea alla base di questo servizio è di offrire una prestazione che non sia solo efficiente e il più veloce possibile, ma che abbia anche un basso impatto ambientale, e possa aiutare chi si trova in un momento di difficoltà.

Spesso i traslochi aziendali rispondono a un cambiamento delle esigenze in termini di spazi, numero di postazioni, ma anche tipologia di arredo. Questo implica doversi disfare di parte delle dotazioni che si avevano in precedenza, trasportando a bordo di camion ciò che si vuole tenere. Crown Workspace propone ai propri clienti di non gettare in discarica ciò che non serve più, ma di donarlo. I primi interlocutori della donazione sono gli stessi dipendenti, che possono scegliere di portare a casa ciò che desiderano tra i materiali che non verranno traslocati. Un modo per ringraziarli di far parte dell’azienda.

Ciò che rimane viene donato ad Enti benefici, che poi fanno avere il tutto ad opere di carità, enti missionari, associazioni, ecc. Infine, ciò che resta al di fuori del circuito delle donazioni, magari perché troppo vecchio o rotto, viene riciclato e recuperato attraverso canali rigorosamente certificati ISO 14001.

Una piccola, ma importante, rivoluzione per il settore, che diventa più sostenibile dal punto di vista ambientale e sociale. Ma Crown Workspace ha deciso di fare qualcosa in più, provando a rendere più green ogni singolo trasloco e trasmettendoi valori della sostenibilità anche ai propri clienti.

Per noi si tratta di un impegno concreto, perché sappiamo bene che i traslochi possono avere un enorme impatto ambientale, soprattutto per quanto riguarda la CO2 emessa dai camion. – Spiega Matteo Calza, Business Unit Manager per l’Italia di Crown Workspace – Per questo motivo, abbiamo aggiunto un’opzione che permette di abbattere questo inquinamento, aggiungendo nel preventivo anche la valutazione della Carbon Footprint. Per ogni operazione, calcoliamo quante saranno le emissioni di CO2 provocate dai trasporti, e quanti alberi servirebbero per compensarle. Chiediamo poi al cliente se desidera piantarli. Nel caso accetti, noi come Crown Workspace ci faremo carico del 50% del costo. Per queste operazioni, ci affidiamo ad associazioni specializzate, che consentiranno di seguire nel tempo la crescita degli alberi piantati. In questo modo cerchiamo di trasmettere i valori della sostenibilità anche ai nostri clienti. Devo dire che questa proposta sta già riscuotendo molto successo, un segnale tangibile di una crescita della consapevolezza dei danni ambientali della nostra società”.

Per il prossimo anno, inoltre, Crown Workspace vorrebbe integrare anche il servizio di consulenza per l’efficientamento energetico, aiutando gli uffici a diventare sempre più green.

La pianificazione del lancio di nuovi servizi e dell’implementazione di quelli già esistenti dimostra come Crown Worldwide stia non solo crescendo in termini di fatturato e presenza territoriale, ma anche come l’azienda, con sede centrale ad Hong Kong, stia investendo nel mercato italiano per tutte le sue business unit.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...