White economy: l’economia del futuro che incrementa il fatturato e migliora la brand awarness

il

Un approccio complesso, costituito da variabili numerose ed eterogenee. Il caso Tholos e il progetto per BST

La White Economy sembra davvero essere la chiave per lo sviluppo del business di domani. Un approccio complesso, che, oltre a basarsi su numeri e calcoli, presenta al suo interno componenti legati ad aspetti immateriali ma, al tempo stesso, meno transitori, come ciò che è “giusto”.

White Economy vuol dire innovazione, efficientamento energetico, controllo e riduzione dei consumi, gestione industriale consapevole e orientata alla sostenibilità ambientale della produzione, visione imprenditoriale di largo respiro . Questo si traduce anche in un minor dispendio energetico ed in una conseguente riduzione dell’impatto ambientale. L’azienda ispirata alla White Economy riesce, quindi, a mettere sul mercato un prodotto di alto livello, a prezzi competitivi, prodotto realizzato in modo responsabile, migliorando  contemporaneamente la percezione generale del brand rispetto ai competitor e fidelizzando in modo stabile clienti e fornitori.

“Di fatto – spiega Michele Loi, Amministratore Delegato di Tholos, ESCo certificata che da oltre 10 anni opera nel settore della White economy – apportare delle modifiche strutturali in quest’ottica consente doppi vantaggi, ovvero, sia economici, attraverso i Certificati Bianchi e il risparmio energetico in fase produttiva, sia di immagine e percezione esterna. Quest’ultimo fattore è più importante di quanto si pensi, in quanto spesso rappresenta l’ago della bilancia tra competitor simili tra loro”.

Tra gli esempi che dimostrano come operare insieme a Tholos in un regime di white economy costituisca una leva strategica per migliorare il proprio business, troviamo l’azienda BST Spa. Una realtà italiana, specializzata nella produzione di adesivi, che ha realizzato un futuristico impianto di impregnazione e spalmatura per la produzione di carta adesivizzata tecnologicamente all’avanguardia con particolare riguardo all’efficienza energetica del processo produttivo. Con questo intervento la BST realizza un risparmio di tanto gas metano quanto ne contengono i palloni di  800 mongolfiere!

Tholos, ESCo certificata UNI CEI 11352, è specializzata nell’attività di supporto e sostegno alle aziende che adottano soluzioni tecnologiche efficienti. La mission aziendale recita “Dare vita all’efficienza energetica” e questo viene fatto quotidianamente grazie ad un pacchetto di servizi strutturato e pensato per soddisfare le esigenze dei clienti. Con i servizi Utile Energia e Conto Energia Termico, Tholos accompagna le aziende e la loro efficienza nell’ottenimento dei Titoli di Efficienza Energetica, nella gestione avanzata del portafoglio TEE e nella vendita sui mercati dedicati. Attraverso il sevizio F.A.R.E., promuove e finanzia direttamente l’efficienza energetica presso i clienti impiegando risorse finanziarie proprie, con la garanzia del risultato in termini di risparmio energetico.

Per maggiori informazioni: www.tholosgreen.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...