Domani a Roma torna il Bookcrossing Atac

il

Scambio di libri a Piramide e poi festa della lettura al Polo Museale con Riccardo Rossi

Domani, martedì 7 giugno, alla stazione Piramide, dalle 8.30 alle 16, torna il bookcrossing Atac, il tradizionale scambio di libri in metro promosso da Atac ormai arrivato alla nona edizione. Al termine del bookcrossing, dalle 17 al Polo Museale Atac (via Bartolomeo Bossi 7), partirà un reading di racconti estratti dal libro “Storybus: un finestrino sulla città”. All’evento parteciperanno il comico romano Riccardo Rossi e alcuni studenti-autori della raccolta, delle scuole superiori di Roma e Lazio.

Il progetto Storybus. La novità di questa edizione – il progetto “Storybus” – nasce da una iniziativa della Fondazione Bellonci (organizzatori del Premio Strega), in collaborazione con le associazioni Civita e Fabrica, che ha lanciato un concorso letterario promosso nelle scuole superiori di Roma e Lazio. Obiettivo quello di stimolare gli studenti a raccontare la città vista dal finestrino di un mezzo pubblico. I migliori racconti hanno preso posto all´interno di “Storybus: un finestrino sulla città” pubblicato da Giulio Perrone editore, anche lui partner dell’iniziativa. Il libro verrà letto dagli stessi studenti-autori in compagnia dell´attore Riccardo Rossi nell´evento di chiusura della manifestazione che anche per quest´edizione ha il patrocinio di Roma Capitale e Biblioteche di Roma.

Bookcrossing Atac, appuntamento con il libro. Nato ad aprile 2013, sulla scia di eventi simili proposti in altre capitali europee e città italiane, il Bookcrossing Atac è ormai diventato uno degli appuntamenti ricorrenti che l´azienda di trasporto ha con la promozione della cultura in città. Bookcrossing Atac è un evento autoprodotto e realizzato interamente dalle risorse Atac, quindi senza costi esterni, che poggia su due punti di forza: l´esigenza di caratterizzare ogni edizione con un tema specifico e il modello itinerante della manifestazione, che finora ha portato la manifestazione a interessare stazioni della metro sempre diverse, sia periferiche che centrali. Un modus operandi che ha permesso la diffusione del Bookcrossing verso pubblici eterogenei, che hanno mostrato tutti un notevole apprezzamento dell’iniziativa. Nelle precedenti edizioni Atac ha diffuso, scambiandoli, oltre ottomila libri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...