A Torino, “Ti racconto i Beatles”

Giovedì 30 giugno, chiacchierata e live show presso il MAO di Torino

In occasione della mostra Nothing is Real. Quando i Beatles incontrarono l’Oriente il MAO propone un nuovo ciclo di appuntamenti per coinvolgere il visitatore nelle atmosfere vissute dai Beatles durante il loro percorso a Oriente e che lo condurranno a comprendere il senso delle opere esposte.

image002

La mostra Nothing is Real, infatti, offre spunto per diverse forme di interpretazione e di presentazione del panorama indiano cui essa si ispira, dalla tradizione ai giorni nostri.

Per tutta la durata della mostra vi sarà un susseguirsi di eventi: spettacoli di musica e di danza indiana, recite, racconti e conferenze di approfondimento dei temi classici si alterneranno a workshop, aperitivi e dj set, proiezioni cinematografiche e concerti dedicati ai Beatles.

Ez & Ringo Ridotta

Tra gli appuntamenti più strettamente legati alla musica il MAO propone un breve ciclo di incontri dal titolo Ti racconto i Beatles  durante i quali musicisti, scrittori, storici dell’arte e personaggi del jet set racconteranno i Fab Four. Il primo ospite, giovedì 30 giugno,sarà  Ezio Guaitamacchi, giornalista e critico musicale, autore e conduttore radio/tv, scrittore, musicista, docente e performer.

Un viaggio per ricostruire – attraverso la musica e il racconto – il contesto culturale in cui si muovevano i Beatles prima del loro viaggio in India. Una microstoria del rock tra la metà degli anni ‘60 e la metà degli anni ’70.

Ezio Guaitamacchi sarà affiancato dalla vocalist Brunella Boschetti. Modera l’incontro Generoso Urciuoli – MAO Torino.

Ingresso libero fino esaurimento posti disponibili. I posti saranno circa 90.

È possibile ritirare massimo due tagliandi a persona a partire dalle ore 17.30

EZIO GUAITAMACCHI

Giornalista e critico musicale, autore e conduttore radio/tv, scrittore, musicista, docente e performer, Ezio nella vita fa un sacco di cose divertenti. Quando non dirige la JAM TV, non trasmette sulle onde di LifeGate, non insegna al CPM, non scrive un saggio sul rock, non è sul palco o davanti a una telecamera a raccontare i suoi “RockFiles”, legge gialli e biografie di rockstar, guarda Fox Crime, gioca a tennis e tifa Milan.

Dopo aver diretto per 30 anni mensili specializzati, case editrici e collane di libri musicali, ha pubblicato una quindicina di saggi sul rock tra cui1000 canzoni che ci hanno cambiato la vita (Rizzoli), Figli dei fiori figli di Satana (Arcana), 100 dischi ideali per capire il rock (Editori Riuniti),1000 concerti che ci hanno cambiato la vita (Rizzoli) Delitti Rock (Arcana) e RockFiles – 500 storie che hanno fatto storia (Arcana).

Nel 2011, i suoi “DELITTI ROCK” sono diventati un programma tv per RAI 2, condotto da Massimo Ghini: un cult vincitore di diversi premi. Dopo aver scritto il primo “rock thriller” italiano (Psycho Killer – Omicidi in Fa maggiore / Ultra 2013) Ezio è tornato sulle strade del rock. La sua ultima fatica letteraria, La Storia del Rock (Hoepli, 2014), prima opera del genere mai pubblicata in Italia, è giunta oggi alla 3° edizione.

L’incontro si svolgerà nella suggestiva cornice della mostra fotografica Kumbh Mela.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...